Browsing this web site you accept techinical and statistical cookies. close [ more info ]

Books_PER FORZA O PER SCELTA. <br/>  L'immigrazione straniera nelle Alpi e negli Appennini

PER FORZA O PER SCELTA.
L'immigrazione straniera
nelle Alpi e negli Appennini

Andrea Membretti, Ingrid Kofler, Pier Paolo Viazzo (a cura di)

Published by Aracne, Canterano |
pp. 297, 2017 | ISBN 978882550494



S’è fatta notte, e i barbari non sono più venuti.
Taluni sono giunti dai confini,
han detto che di barbari non ce ne sono più.
E adesso, senza barbari, cosa sarà di noi?
Era una soluzione, quella gente.
(Konstantinos Kavafis, Aspettando i barbari,1908)

Che cosa possono fare gli immigrati per la montagna italiana e che cosa può quest’ultima fare per loro?
A questa domanda rispondono sociologi, antropologi, giornalisti, progettisti, amministratori locali e operatori sociali che, facendo ricerca o gestendo interventi, si occupano del fenomeno migratorio nelle Alpi e negli Appennini. Per forza o per scelta sono i migranti stranieri che si insediano nelle montagne italiane, in alcuni casi liberamente e in altri sotto costrizione (come accade ai profughi), affrontando un difficile processo di adattamento reciproco con le comunità locali a loro volta coinvolte nelle dinamiche dell’accoglienza. Il volume contribuisce al dibattito pubblico circa le condizioni necessarie per trasformare almeno una parte dei “montanari per forza” in montanari per scelta, facendone così il perno per un rilancio, condiviso con gli autoctoni, delle terre alte italiane.

Contributi di Monica Argenta, Maria Anna Bertolino, Alessandra Corrado, Federica Corrado, Cristina Dalla Torre, Giuseppe Dematteis, Alberto Di Gioia, Rebekka Ehret, Laura Fossati, Giulia Galera, Leila Giannetto, Clare Giuliani, Donatella Greco, Alessandro Gretter, Elisa Innerhofer, Ingrid Kofler, Miriam L. Weiß, Fabio Lucchini, Daniela Luisi, Ingrid Machold, Anja Marcher, Andrea Membretti, Johanna Mitterhofer, Michele Nori, Diego Mometti, Giorgio Osti, Harald Pechlaner, Annibale Salsa, Pietro Schwarz, Michela Semprebon, Daniel Spizzo, Thomas Streifeneder, Andrea Tommaso Torre, Andrea Trivero, Mauro Varrotto, Pier Paolo Viazzo, Verena Wisthaler.


INDICE

• Presentazione | 13
Thomas Streifeneder
• Introduzione  | 15
Andrea Membretti, Ingrid Kofler, Pier Paolo Viazzo
Parte I
Immigrati economici e rifugiati nelle montagne italiane. Dati e politiche
• 
I “migranti economici” nelle Alpi italiane. Tra rischio di invisibilità sociale e assenza di politiche pubbliche  | 31
Andrea Membretti, Fabio Lucchini
• Migranti per forza o per scelta nelle aree appenniniche. L’accoglienza e l’inserimento socio–economico  | 45
Alessandra Corrado
• I migranti per forza nelle montagne italiane. Analisi dalla georeferenziazione dei dati dei comuni italiani  | 57
Alberto Di Gioia
• L’accoglienza in Italia. Quadro normativo, politiche nazio- nali e territoriali  | 67
Giulia Galera, Leila Giannetto
Parte II
Chiavi di lettura del fenomeno e questioni aperte
• Nuova rivoluzione demografica nelle terre alte: per forza o per scelta?  | 83
Annibale Salsa
• Nuovi processi migratori verso la montagna e nuove politiche per l’accoglienza  | 89
Maria Anna Bertolino, Federica Corrado
• Stranieri e mutamento culturale nelle terre alte  | 101
Andrea Membretti, Pier Paolo Viazzo
• L’immigrazione straniera nelle aree fragili montane. Aspetti caratterizzanti delle migrazioni nelle aree fragili italiane  | 111
Donatella Greco, Giorgio Osti
• Gli immigranti nella Strategia Nazionale per le Aree Interne, dalle Alpi agli Appennini | 123
Daniela Luisi, Michele Nori
• Piccole terre, Terra piccola. Il ruolo euristico degli immigrati nel recupero dei paesaggi dell’abbandono | 137
Mauro Varotto
• Pastori in movimento. L’evoluzione di una pratica fra cambio generazionale e manodopera straniera  | 149
Laura Fossati, Michele Nori
• La cultura dell’accoglienza nelle Alpi: le prospettive del progetto PlurAlps. Ripensare le migrazioni per uno spazio alpino pluralistico  | 161
Miriam L. Weiß, Cristina Dalla Torre, Thomas Streifeneder
• Immigrazione e reti sociali nelle aree montane. Due casi studio di integrazione di richiedenti asilo  | 175
Ingrid Kofler, Anja Marcher
• Ospitalità e accoglienza. Il turismo e l’immigrazione straniera  | 187
Anja Marcher, Harald Pechlaner, Ingrid Kofler, Elisa Innerhofer
Parte III
Uno sguardo Oltralpe. L’immigrazione straniera nelle Alpi austriache e svizzere
• La molteplicità culturale delle valli. Il caso della Svizzera | 201
Rebekka Ehret
• Migrazione e integrazione come compito della politica regionale. Il caso dell’Austria | 213
Ingrid Machold
Parte IV
L’accoglienza e l’inclusione sociale degli immigrati straniere nelle terre alte
• Migranti in Trentino. Da ospiti a cittadini? | 231
Alessandro Gretter
• L’integrazione degli immigrati stranieri nelle terre alte. Il Sudtirolo | 237
Johanna Mitterhofer, Verena Wisthaler
• Le opportunità e le sfide di una rete che cresce. Il progetto di “micro–accoglienza diffusa” della Valle Camonica | 243
Michela Semprebon
• Pettinengo. Un paese che accoglie | 249
Andrea Trivero
• Breve storia del centro di accoglienza straordinaria Crumière – Villar Pellice (TO) | 255
Diego Mometti
• I territori ai piedi del Monviso. Il caso di Barge e Bagnolo Piemonte | 261
Pietro Schwarz
• Migranti e rifugiati in Sila (Calabria). Nuove economie di montagna? | 267
Alessandra Corrado
• L’Appennino ligure. La migrazione nella “Liguria minore” | 273
Andrea Tomaso Torre
• Cooperativa Sociale Cadore. Accoglienza e rigenerazione comunitarie | 279
Monica Argenta, Giulia Galera
• Agricoltura sociale e immigrazione straniera. Una possibilità per un’integrazione di successo | 285
Clare Giuliani
• L’Alt(r)o Friuli. Il caso di Cramars Soc. Coop. Soc. | 291
Daniel Spizzo
• Riflessioni conclusive | 297
Giuseppe Dematteis


 

ABOUT THE EDITORS

Andrea Membretti, dottore di ricerca in Sociologia, insegna Sociologia del territorio presso l’Università degli Studi di Pavia. Membro dell’associazione di studi e ricerca Dislivelli, si occupa di immigrazione e neopopolamento nelle Alpi e nelle altre montagne d’Europa. Autore di articoli, saggi e pubblicazioni a carattere divulgativo sul tema della presenza straniera nelle terre alte, cura la rubrica “Montanari per forza” nella rivista « Dislivelli.eu ».
Ingrid Kofler, dottore di ricerca in sociologia, è attualmente ricercatrice senior presso il Center for Advanced Studies di Eurac Research a Bolzano. Dopo essersi laureata in Sociologia presso l’Università degli Studi di Trento, ha svolto un dottorato all’Université Paris Descartes – Sorbonne. Tornata in Italia ha seguito vari progetti di ricerca sullo sviluppo territoriale e regionale, con un focus particolare sulla ricerca partecipativa e transdisciplinare. Si occupa di tematiche legate all´innovazione, alla governance, alla migrazione e al mutamento sociale, all´incrocio fra sfide globali e sviluppi regionali.
Pier Paolo Viazzo ha conseguito il dottorato in Antropologia sociale presso la University of London e ha condotto e coordinato attività di ricerca storico–demografica dapprima al Cambridge Group for the History of Population and Social Structure e poi all’Istituto degli Innocenti di Firenze. È attualmente professore ordinario di Antropologia sociale presso il Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università degli Studi di Torino. Si è a lungo occupato, in prospettiva storico–antropologica, delle relazioni fra ambiente, popolazione e struttura sociale in area alpina, delle forme di famiglia e parentela in Europa e nella regione mediterranea, di vecchie e nuove migrazioni.